Seleziona una pagina

Dopo aver letto questo articolo avrai chiaro cosa puoi fare per diventare un punto di riferimento nel tuo settore.

Ti sei mai reso conto di quante informazioni hai oggi a disposizione? Infinite. Grazie a Internet ti sembra di avere il mondo in mano. Puoi fare di tutto, puoi trovare ogni cosa che desideri online, puoi leggere di tutto e il contrario di tutto, e ognuno può dire la sua. Questa grande disponibilità di informazioni, a lungo andare, sta generando un’enorme confusione.

Se non ti sei ancora reso conto della confusione che si è generata su Internet negli ultimi anni, provo a farti alcuni esempi:
– Migliaia di siti internet che parlano dello stesso argomento
– Serve tanto tempo per cercare le informazioni giuste
– Trovi informazioni non aggiornate
– Trovi informazioni sbagliate
– Non sai quanto sono affidabili le informazioni che hai trovato
– Non sai più di chi ti puoi fidare davvero quando cerchi online.

In questo mondo online, pieno di opportunità e anche di tante insidie, oggi è ancora più necessario che ci siano dei punti di riferimento per aiutare le persone a trovare le giuste informazioni. Ma chi dovrebbe fare questo?

Dove si trovano le giuste informazioni?

Nel tuo specifico settore: tocca a te dare le giuste informazioni.
Se non lo farai tu, lo farà un tuo concorrente.

Se entri in punta di piedi nel tuo settore, e un poco alla volta (e con costanza) inizi a raccontare online quello che sei, quello che sai fare, come puoi aiutare gli altri, e ciò che hai già fatto, potrai diventare anche tu un punto di riferimento nel tuo settore.

Quando gli utenti ti vedranno come una persona affidabile, si fideranno di te, e solo allora compreranno da te.

Sembra semplice, vero?

Forse non è così semplice. In ogni caso è tuo compito aiutare tutte quelle persone che si stanno perdendo nel mare di opinioni e informazioni disponibili online sul tuo settore.

Ecco perché, oggi ancora più di ieri, è necessario diventare una persona di cui ci si possa fidare all’interno della tua area di interesse.

Ci sono tante persone che hanno bisogno del tuo aiuto, della tua esperienza, dei tuoi consigli. Cosa aspetti?

Perché è importante diventare un punto di riferimento?
– Per emergere rispetto alla concorrenza
– Per far brillare le tue unicità
– Per guadagnare di più
– Per trovare più facilmente nuovi clienti
– Per far in modo che siano i clienti a contattare te, non il contrario
– Per far aumentare il desiderio, da parte dei tuoi clienti, di lavorare con te
– Per essere riconosciuto come un esperto
– Per poter scartare tutti i clienti che NON vuoi
– Per scartare tutti i clienti che ti fanno perdere tempo.

In questo mondo confuso e pieno di informazioni è ancora più importante gestire al meglio il proprio vantaggio competitivo, così come diceva il professor Michael Porter.

Michael Porter, economista statunitense, docente alla Harvard Business School dove dirige l’Institute for Strategy and Competitiveness, è uno dei maggiori contribuenti della teoria della strategia manageriale.

Secondo Porter esistono tre modi per ottenere un vantaggio sulla concorrenza:
1) Vantaggio leadership di costo: il tuo prodotto/servizio costa meno degli altri
2) Vantaggio di differenziazione: il tuo prodotto/servizio è diverso dagli altri
3) Vantaggio di focalizzazione: il tuo prodotto/servizio è in una nicchia ben determinata.

Tutte queste teorie sono molto interessanti ma come possono aiutare un professionista o un’azienda a diventare un punto di riferimento in un settore?

Molto spesso chi parte da un vantaggio di costo verrà distrutto da concorrenti spesso più grandi e forti di lui che possono fargli la battaglia del prezzo.

Per spiegarmi meglio: difficilmente potrai battere Ikea nel settore dei mobili economici, oppure la LIDL nel settore degli alimentari economici. Sono già loro i leader.

Come focalizzarti e differenziarti?

Oggi le piccole e medie aziende italiane possono crescere attraverso la differenziazione e la focalizzazione.

Bene, proviamo a pensare alla personalità di chi è diventato un punto di riferimento nel proprio settore.

Partiamo da un esempio.
E poi vediamo come puoi arrivare allo stesso risultato.

Per quanto possibile, non voglio fare i soliti esempi presi dal mondo americano, e nemmeno esempi di aziende enormi che non rispecchiamo il tessuto imprenditoriale italiano, e quindi non toccherò i soliti noti colossi imprenditoriali come Apple o IKEA o Coca Cola oppure Red Bull.

Questi ve li risparmio, esempi di questo tipo scopiazzati dai libri americani ne trovate già abbastanza in giro.

Oggi vi parlo di alcune persone concrete che, grazie al loro impegno e alla loro costanza, sono riuscite a diventare un punto di riferimento nel loro settore.

Inizio da Vanni.

Chi è Vanni Valente?
Riconosciuto come uno degli esperti sugli investimenti immobiliari negli Stati Uniti, come ha fatto a diventare una persona nota nell’ambiente immobiliare?
Negli ultimi anni ha aiutato con semplicità e costanza, attraverso il suo Blog, migliaia di persone a non fare scelte sbagliate.

Ha puntato a differenziarsi rispetto alla concorrenza ed è restato saldamente focalizzato sugli investimenti immobiliari negli Stati Uniti.

Nelle pagine virtuali del suo Blog ha trasformato concetti difficili in qualcosa di capibile dal suo pubblico, ha svelato quello che succede davvero nella compravendita immobiliare in America, ha raccontato quello che fa concretamente quando è negli States, ha fatto vedere come si sceglie un immobile con ritorni interessanti sull’investimento, ha consigliato di non acquistare immobili in zone sbagliate, ha segnalato “alcuni professionisti” che non si comportano proprio bene. Il tutto usando un linguaggio semplice e diretto.

In breve, attraverso il suo Blog, ha aiutato gratuitamente chi vuole fare investimenti immobiliari negli Stati Uniti.

Per questo oggi possiamo dire che Vanni è una persona di riferimento nel suo settore.

Diventi un punto di riferimento online quando aiuti gli altri a trovare le informazioni che cercano.

Quale deve essere il tuo compito come punto di riferimento per i tuoi clienti?
Il tuo compito è quello di aiutare chi cerca informazioni sul tuo settore.

Devi aiutarli a trovare la strada migliore per fare ciò che vogliono fare.

Per far in modo che i tuoi clienti (presenti e futuri) ti riconoscano competente e capace devi:
– Rendere semplici le cose difficili
– Svelare i segreti del settore
– Raccontare delle mancanze dei tuoi concorrenti
– Rivelare tutto ciò che i tuoi clienti potrebbero non sapere prima di acquistare
– Far vedere tutto ciò che è contro-intuitivo, e quello che nessuno ha mai spiegato al pubblico
– Rendere ancora più semplici tutte le cose che non capiscono
– Raccontare qualcosa di te stesso, anche di personale.

Chi è capace di rispondere a tutte (o quasi) le domande dei propri clienti, chi riesce a rispondere anche alle domande inespresse che non gli vengono poste, chi si mette in sintonia con ciò che pensano, ciò che vedono, ciò che ascoltano… chi riesce a far questo può vincere un grande premio: la fiducia dei clienti.

Un punto di riferimento del tuo settore è capace di fare tutto questo.

Come diventare un punto di riferimento nel tuo settore?

Ora è il momento di svelarti il mio punto di vista personale: non credo che i personaggi si possano costruire al 100%. Neanche le aziende.

Ciò che ti ho appena scritto è solo una parte del metodo che uso per i miei clienti. Infatti se le attività sono costruite al 100% solo a tavolino, e dietro non c’è un vero imprenditore capace di essere un punto di riferimento per il suo popolo clienti, il metodo non funziona più.

Perché? Probabilmente chi non è capace di aiutare concretamente i suoi clienti farà fatica a comunicare questa sua “figura costruita”, lo stesso vale per chi non è capace di risolvere problemi reali, e per chi non ci mette passione vera in quello che fa.

Facciamo l’esempio di quei “markettari” che creano prodotti online sul dimagrimento (o su qualsiasi altro settore), argomento di cui non sanno nulla in partenza, e lo fanno senza avere il supporto di nessun esperto del settore.

Cosa succede di solito?
Scriveranno 100 pagine sull’argomento “dimagrimento”, copiando a destra e sinistra, e venderanno questo prodotto online sulle tecniche di dimagrimento a 100 euro.
Con questo meccanismo i markettari stanno creando un vero e proprio casino.

Non puoi vendere qualcosa di cui non sai nulla. Non è etico. Non è neanche carino.
Perché, a lungo andare, è ovvio che i clienti chiederanno supporto e assistenza sulle diete, faranno anche delle domande sull’argomento e nessuno saprà rispondere alle loro difficoltà.

Come fai, infatti, a rispondere in modo professionale e dettagliato se non ne sai niente a riguardo?

Le 4 regole per diventare un punto di riferimento nel tuo settore:

Regola n.1: APPROFONDISCI
Diventa davvero bravo in quello che fai, e i tuoi clienti compreranno con piacere da te.

Regola n.2: COMUNICA CON COSTANZA
Se ti occupi di essiccatori per alimenti, fai come Sara e Livio e la loro squadra: approfondisci e comunica online con costanza quello che sei e quello che sai fare, il successo sarà garantito.

Regola n.3: ENTRA IN SINTONIA
Se sei una psicologa, fai come Claudia Mandarà che è entrata davvero in sintonia con il suo pubblico tramite il suo Blog.

Alla fine, un ultimo consiglio, se vuoi davvero diventare un punto di riferimento nel tuo settore segui anche quest’ultima regola, forse la più difficile:

Regola n.4: RACCOGLI I FRUTTI
Abbi la pazienza di aspettare il giusto tempo, ed il raccolto sarà garantito. Nel buon seme c’è già un buon frutto.

Spero l’articolo ti sia stato utile, se hai piacere condividilo con amici e colleghi e postalo sul tuo social preferito.

Grazie per la lettura, al prossimo articolo!

The following two tabs change content below.

Domenico Bisceglia

Mi occupo di aiutare imprenditori che hanno un Blog a trovare nuovi clienti tramite una Strategia di Marketing Online.