Seleziona una pagina

Scrivo questo articolo per aiutare quegli imprenditori che non ricevono contatti dal loro sito web. Probabilmente non hanno ancora ben chiaro come mai la loro credibilità online è così scarsa.

Quella che segue è una lista per aiutarti a migliorare la tua credibilità, questo è il risultato di ciò che ho imparato in questi anni di lavoro online.

Buona lettura!

Nella vita ci capita di incontrare persone credibili e persone meno credibili. Persone di cui ti fidi e persone di cui non ti fidi. Persone che hanno una buona reputazione e persone che hanno una scarsa reputazione.

Questo vale anche per gli imprenditori ed i professionisti.

Ecco qui alcune indicazioni specifiche e la lista di 19 Modi per Aumentare la tua Credibilità:

#1
IL TEMPO: Dedica il giusto tempo alle tue relazioni

Solitamente tendiamo a fidarci delle persone che conosciamo da tanto tempo. Sono le persone che abbiamo avuto modo di frequentare di più, quindi è più probabile che ci fidiamo di loro.
Ricordati di dedicare il giusto tempo alle tue relazioni, ai momenti sociali, ai corsi, ed a tutte quelle occasioni che ti mettono in contatto con gli altri.

La credibilità, la fiducia, la reputazione. Si costruiscono negli anni. Serve tempo.

#2
LUOGHI E PERSONE: Frequenta le persone migliori

Le persone che frequenti ed i luoghi che frequenti (online ed offline) ti rappresentano.
Per spiegare questo serve un proverbio.
“Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei.”

#3
LA COMPETENZA: Specializzati

Se ti percepisco come una persona capace di fare qualcosa di specifico, se identitifico la tua azienda capace di fare qualcosa che mi serve, allora è molto probabile che tu possa essere per me più credibile.
È più probabile che ti scelga se ti riconosco come una persona competente e specializzata in quello che fai.

In questo caso la competenza è una caratteristica che può essere misurata, anche se non è sempre facile riuscirci.

La credibilità aumenta quanto più siamo capaci di spostare il focus dal nostro Ego verso il nostro cliente. Quanto più siamo in grado di risolvere i problemi specifici del nostro cliente più siamo credibili nei suoi confronti.

#4
PASSAPAROLA: Stimola il passaparola

Si fidano di te? Non si fidano di te?
La risposta a questa domanda è un attimo. E da quella risposta dipende il tuo futuro.

È inutile dire che i tuoi clienti parlano bene di te, se tu sei l’unico a saperlo. Il passaparola è utilissimo, ma se i tuoi clienti si dimenticano di dirlo in giro?

Se i tuoi clienti sono contenti di quello che fai, ma non ne parlano in giro, e tu non ti organizzi per fare in modo che questo passaparola positivo sia comunicato: questo è un tuo grande problema.

passaparola

Il tuo compito, come imprenditore, è quello di rendere pubblico questo passaparola. Se c’è un passaparola positivo nei tuoi confronti devi anche coltivarlo, accrescerlo, stimolarlo, magari anche premiarlo.

La credibilità è una relazione.
Una grande credibilità deriva da una maggiore affidabilità percepita, da una maggiore attendibilità della persona che abbiamo davanti, da una reputazione positiva. Sai cosa dicono di te i tuoi clienti?

I tuoi clienti apprezzano ciò che fai per loro e ti pagano per questo?

Fai in modo che chi cerca informazioni su di te possa trovare anche quello che i tuoi clienti pensano di te. Un esempio? Qui puoi leggere cosa pensano di me alcuni miei clienti.

#5
COERENZA: Se fai una cosa specifica, parla di quello

Beh, qui c’è da divertirsi.
Ognuno è libero di fare quel che vuole nella vita, però poi che non si lamenti che non ha clienti.

Quando incontriamo qualcuno che per noi non è coerente lo percepiamo come uno che non è capace, e quindi non gli diamo credibilità. Semplicemente non ci fidiamo di lui.

Adesso vi racconto la storia di un ragazzo che ho conosciuto per caso un anno fa.

LA STORIA DEL MURATORE

L’anno scorso ho sostituito le porte di casa e c’è stato un piccolo imprevisto. Il muro dove è stata tolta una di queste porte andava ripristinato perché ne era caduto un pezzo. Beh, non sono un muratore e quindi non saprei spiegartelo meglio. Insomma: avevo una parte di muro rovinato e quindi c’era la necessità di sistemare questa cosa.

Quindi ho pensato di chiedere a chi mi stava installando le porte. E lui giustamente mi ha detto: “Non sono un muratore!” e a quel punto gli ho chiesto se ne conosceva uno. Mi ha detto di sì. E mi ha dato il suo numero di telefono.

Lo chiamo e lui, in meno di mezzora, era già arrivato a casa mia. Arriva velocissimo.

Il prezzo che mi propone mi sembra conveniente, e quindi in men che non si dica ha preso il lavoro.

Mi aspettavo un signore esperto sulla cinquantina con le mani rugose e il volto segnato dalla fatica sui cantieri, invece mi si presenta un ragazzo sui 25 anni, che in un batter d’occhio mi inizia a sistemare il muro.

Inizia a impastare il cemento ma mi rendo subito conto che in verità questo ragazzo è abbastanza incompetente: legge le istruzioni del cemento sulla confezione, è poco pratico con gli attrezzi da lavoro, insomma mi fa subito una brutta impressione.

Una persona che si definisce muratore, che legge le istruzioni del cemento ed è poco capace a impastarlo… ai miei occhi non è molto credibile come muratore. Poi inizia a metterlo sul muro e mi sembra più impacciato di me quando, qualche mese prima, avevo comprato del gesso per riparare dei buchi nelle pareti di casa.

Ad un certo punto, parlando del più e del meno con questo “muratore”, gli chiedo: “Come va il lavoro? Hai lavoro come muratore?” E lui mi risponde “Io non sono un muratore!”.

E io: “Lo sapevo!!!” Era già chiaro da come si muoveva!

Mi dice: “In verità io sono un idraulico!”

A quel punto mi sento un po’ preso in giro, sia da lui, che dall’installatore di porte. Ma chi mi ha segnalato???
Avevo chiesto al signore delle porte un muratore e lui invece mi rifila il numero di telefono di un idraulico.

A quel punto “l’idraulico/muratore” mi dice con orgoglio: “Se hai bisogno posso farti anche da elettricista e farti quelle piccole riparazioni domestiche che servono sempre in casa!”

Quindi ricapitoliamo. Mi serviva un muratore, mi è arrivato un idraulico che si promuove come elettricista… e se mi serve mi fa anche piccole riparazioni, tipo TUTTOFARE.

Ai miei occhi questa è stata una persona molto molto molto poco poco poco credibile.
Secondo te, come posso valutare credibile una persona che mi dice di saper fare tutti questi lavori?

Risultato finale col TuttoFare:

– Sono incazzato perché cercavo un muratore e mi è arrivato un idraulico/elettricista/TuttoFare.
– Il lavoro è venuto male, come è ovvio che sia. Il muro è venuto storto.
– L’ho pagato lo stesso, ma gli ho chiesto molto di più dello sconto.
– Non lo segnalerò mai a nessuno, né come muratore né come idraulico né come elettricista né come TUTTOFARE.
– Lui si è giocato tutti i possibili clienti del mio passaparola.

Immaginati una persona che è commercialista e fa il muratore e vende siti internet, secondo te quanto è credibile? ZERO.

La capacità di focalizzarti su una cosa specifica può aiutarti ad avere successo.
La coerenza fra la tua storia e quello che racconti di te… ti rende più credibile.

#6
RUOLI e TITOLI: Scegli il ruolo che fa per te!

Se sei l’amministratrore delegato di un’azienda, sei un po’ più credibile di un semplice dipendente. Non mi dilungo troppo oltre, tutti conoscono la differenza fra un presidente e un operaio. E tutti sanno anche che tipo di “credibilità” alcuni “presidenti” hanno avuto ed hanno.
Essere presidente NON è sempre positivo.

In un mondo sempre più fluido e meno gerarchizzato, il ruolo che ognuno ricopre nella società sta perdendo valore.

ING. DOTT. PROF. ARCH. ECC.
Anche la percezione dei titoli professionali sta cambiando drasticamente. Oggi un medico, un commercialista, un notaio, un architetto hanno meno prestigio che in passato. Ci sono molti più medici rispetto a ieri, molti più commercialisti, molti più notai, e quindi quel fattore di esclusività è andato scemando negli anni, benché ancora presente.

Poi dipende dal livello. Un primario di un ospedale mantiene ancora, a mio avviso, un certo prestigio, così come un professore universitario.

Tutte le cose istituzionali stanno perdendo valore, perché la relazione sta diventando sempre più personale, molto più vicina alle persone. In ogni caso: Stai attento!!! Se ti nascondi dietro queste “paroline” e sotto quelle paroline c’è il nulla, rischi di essere percepito come poco credibile.

#7
INFO SU TE: Racconta “Chi sei” e “Perchè fai proprio questo?”

Chi sei? Perché fai proprio questo?
Nella tua presenza online sono chiare queste cose?

Se c’è chiarezza in queste informazioni sei molto più credibile.

Come posso verificare le informazioni su di te?
Le persone cercano informazioni su di te online, anche se tu non lo sai.
Le persone si informano. Oggi c’è Google, lo sapevi?

Di solito cercano su Google e sui social network il tuo nome e cognome, il tuo sito internet, il nome della tua azienda. Quindi è compito tuo rendere disponibili le informazioni su di te. Soprattutto perché se non sarai tu a comunicare informazioni su di te, stai tranquillo che i tuoi clienti potenziali o le persone che si stanno interessando a te, faranno di tutto per trovare qualcosa sul tuo conto.

Piccola storia.

L’altro giorno ho conosciuto un titolare di una piccola attività. Sono andato sul suo sito web e ho visto che scrive nella home page che si occupa di 12 cose differenti. Ecco, è poco credibile.
Se sei una persona che scrive di fare tante cose, cosa succede?

Subito nella mia testa penso (consciamente o inconsciamente) che, a meno che tu non sia un genio, a meno che non tu abbia uno staff di tante persone, mi sembrerai una persona poco seria, o un business poco credibile.
Questo perché è poco probabile che una persona sappia fare il muratore, l’elettricista, l’idraulico, il “TUTTOFARE”.

Viviamo in un mondo che richiede molta specializzazione, e dove c’è bisogno di gestire molta complessità.

Quindi serve essere focalizzati.

#8
CON CHI HAI LAVORATO: Segnala le aziende per cui hai lavorato

Diciamo che hai lavorato per grandi aziende, o semplicemente per aziende note nella tua zona, oppure per dei professionisti che reputi in gamba. Bene! Questi sono fattori molto importanti da far emergere nella tua comunicazione online. Attraverso queste informazioni sicuramente la tua credibilità può aumentare.

loghi brand

#9
REALTÀ: Presenta te ed il tuo staff!

Tutte quelle informazioni che ti fanno percepire come un’attività reale ti rendono più credibile:
– Scrivi la tua partita Iva, e altre info su di te e la tua azienda
– Hai uno staff? Una squadra? Lavori da solo?
In ogni caso, presentati e pubblica una foto tua e/o dello staff.
Ci sono persone reali dietro questo sito internet? Questa è una delle domande più frequenti che ci si fa quando si approccia un’attività online, o un Blog. Infatti spesso si trovano frasi del tipo “azienda con tanti anni di esperienza” e non si riesce a trovare il nome dell’imprenditore e neanche quelli dello staff.

Quindi, piuttosto di scrivere: mi occupo da tanti anni di fare questo e quello… Ricordati di inserire partita Iva + foto + telefono + info di contatto.

#10
LA FOTO: Inserisci la tua foto (e quella del tuo staff, se lavori anche con altre persone)

Ribadiamo questo concetto. La foto è molto importante. Si dice che quando ci si mette la faccia è tutta un’altra cosa.
Nei casi in cui ho bisogno di una foto per un progetto, un’attività, un imprenditore, un professionista, di solito chiedo assistenza a Silvia Pasquetto perché è una fotografa con grande esperienza nei ritratti. Proprio lei ha scattato la mia foto profilo che trovi su Linkedin, e quelle di alcuni miei clienti.
La foto è davvero importante, non sottovalutare questo aspetto.

#11
AGGIORNAMENTO: Aggiorna la tua presenza online sui social e sul tuo Blog

Sei più credibile se i tuoi clienti trovano informazioni fresche su di te e su quello che stai facendo, e su ciò che sei in grado di fare.
Sei più credibile se ti aggiorni, e se mentre ti aggiorni sul tuo settore aggiorni il tuo pubblico su quello che stai facendo.

#12
COSTANZA: Prova ad essere costante nella comunicazione online!

Quelli bravi sono capaci di fare la stessa cosa per anni, di imparare dai propri errori, di approfondire ciò che stanno facendo, di conoscere tutte le persone del loro settore.
Le persone di successo sono costanti, e anche per questo sono credibili.
Se sei capace di essere costante con un Blog sei molto più credibile di chi non ci riesce.
Indica che dedichi tempo ed attenzione ai tuoi clienti. E anche che sai prenderti un impegno e mantenerlo. Ho scritto un articolo proprio sulla costanza, se vuoi approfondire vai a leggerlo.

Ricordati di aggiornare con costanza sia i social che il tuo Blog.

A volte la costanza non basta, serve anche la pazienza.

#13
CHIARO O DIFFICILE: Riscrivilo in modo più semplice!

Parliamo di scrittura: meglio essere chiari o difficili? Cerca sempre di scrivere in modo chiaro e semplice. Prova a spiegarti in modo semplice. Sarai percepito più affidabile e credibile agli occhi dei tuoi possibili clienti.

I TUOI CLIENTI TI CAPISCONO?
Se i tuoi clienti non ti capiscono hai un grave problema.
Se credi di fare il figo facendo il filosofo e usando paroloni… rischi di non essere credibile.
A proposito, se mi capita di usare paroloni o di fare troppo il filosofo, dimmelo. Aiutami a migliorare! 😉

Se vuoi approfondire leggi qui: perché i tuoi clienti non ti capiscono?

#14
LA FONTE DELLE TUE INFORMAZIONI: Segnala ai tuoi clienti solo fonti di informazione autorevoli!

Quando presenti un’idea, cita se possibile la fonte da cui hai preso spunto. Spesso, quando citiamo fonti autorevoli, diventiamo anche più credibili. Quando usiamo fonti esterne al nostro Blog è più probabile che ci sia una percezione maggiore di credibilità e fiducia.

Alcune idee per scrivere questo articolo sono state tratte dalle Guidelines sulla credibilità dell’Università di Stanford https://credibility.stanford.edu/

#15
ESPERIENZA PERSONALE: Racconta cosa fai con i tuoi clienti!

Un punto importante per far aumentare la tua credibilità è attingere a piene mani dalla tua esperienza personale.
Infatti, va bene citare fonti autorevoli… ma poi nella tua comunicazione online la prima persona autorevole è il caso che sia tu.

Se è vero che sei bravo a fare qualcosa, vuol dire che hai esperienza specifica in quello che dici di saper fare.
Raccontami delle tue esperienze personali. Di quando hai aiutato quel cliente a fare quella cosa specifica. Prova a essere utile attraverso la tua esperienza personale. Come? Raccontandola.

Anche io spesso faccio esempi tratti dall’esperienza quotidiana con i miei clienti, e attraverso questo Blog voglio raccontare cosa succede quando li incontro e raggiungo con loro gli obiettivi che ci siamo posti.

#16
VERITÀ: Racconta cose vere!

Sembra una parola quasi non più di moda. Ma è una parola molto semplice e potente.
Se siamo veri siamo forti.
Alcuni clienti, negli anni, mi hanno detto: “Beh facile, basta inventare alcune storie!!!”
Basta che ci inventiamo storie di clienti che si sono affidati a noi.

Ecco, questi sono i momenti in cui di solito mi incazzo perché mi chiedo: “Se non hai clienti felici e devi inventarti storie di clienti soddisfatti… che mestiere fai tutti i giorni?”

In questi casi rispondo “Tu sei pazzo!”
Non è così che costruirai la tua credibilità.

Come fai ad essere credibile se inventi quello che scrivi?
Se scrivi cose false non sei credibile. Davvero. La gente che legge se ne accorge, e sei fottuto.

Semplicemente: se hai dei clienti felici parla di loro. Se risolvi problemi specifici, parla di questi. Se possibile: chiedi ai tuoi clienti di parlare della loro esperienza con te e con la tua azienda. Se i tuoi clienti non sono felici di lavorare con te: cambia lavoro.
O meglio ancora, ti consiglio di chiudere: farai un favore a te e ai tuoi clienti.

Se invece, come spero, altri si sono già fidati di te, allora sei più credibile.

#17
TRASPARENZA: Svela al tuo pubblico come superare problemi ed insidie!

Internet per tante persone vuol dire trasparenza.
Quanto sei trasparente? Su internet come nella vita, essere trasparente ti aiuta ad aumentare la tua credibilità e la fiducia nei tuoi confronti.
Condividi con il tuo pubblico le informazioni in tuo possesso.
Aiuta il tuo pubblico a risolvere i loro problemi specifici.
Fai in modo di aiutarli davvero a superare quelle insidie, che solo un addetto ai lavori come te conosce in merito al tuo settore.

Mantieni la parola data. Anche se non è tanto di moda. Sii rivoluzionario in questo.
Sii onesto col tuo pubblico in modo trasparente. Il tuo pubblico ti premierà.

#18
LA CAPACITÀ DI COLLABORARE: Collabora con gli altri

Più sei in grado di collaborare in modo positivo con partner e collaboratori più vuol dire che sei riconosciuto nel tuo settore. Ci sono persone che fanno fatica a collaborare. Nel mondo di oggi chi non collabora è visto come meno credibile. Prova a sperimentarti nella collaborazione, all’inizio non è facile, ma i maggiori risultati che potrai raggiungere saranno enormi.
Provaci. Se non sai da dove partire parti da qui.

#19
SUPEREROE O PERSONA NORMALE: Prova ad essere così come sei!

Ecco un altro errore che spesso capita a chi vuol aumentare la propria credibilità online.
Quando si cerca di fare la parte del supereroe.

bambino superman strategia marketing online

Se cerchi di essere la persona “più bravissima”, vuoi apparire come un supereroe che non sbaglia mai, come l’azienda perfetta…
Beh, la domanda che dovresti farti è: questo SUPEREROE A TUTTI I COSTI è credibile?
Oppure è meglio essere una persona umana?

Per me è assolutamente più credibile essere una persona umana. Chi si presenta con i suoi pregi e difetti è più vero, possiede delle caratteristiche proprie, delle specificità, delle unicità e delle competenze. Chi è bravo/bravissimo a fare qualcosa di specifico, ma comunque rimane una persona umana, è molto più credibile di un super perfetto e impossibile SUPEREROE.

Quindi, ok raccontarsi bene e far emergere tutte le cose positive che si possiedono, però senza esagerare.
Non trasformarti in un SUPEREROE online, perché poi la gente ti incontra dal vivo e se non sei davvero quel supereroe, potrebbe restare delusa.

Un RIEPILOGO per TE. 19 Modi per Aumentare la tua Credibilità:

1) Dedica il giusto tempo alle tue relazioni
2) Frequenta le persone migliori
3) Specializzati
4) Stimola il passaparola
5) Se fai una cosa specifica, parla di quello
6) Scegli il ruolo che fa per te!
7) Racconta “Chi sei” e “Perchè fai proprio questo?”
8) Segnala le aziende per cui hai lavorato
9) Presenta te ed il tuo staff!
10) Inserisci la tua foto (e quella del tuo staff, se lavori anche con altre persone)
11) Aggiorna la tua presenza online sui social e sul tuo Blog
12) Prova ad essere costante nella tua comunicazione online!
13) Riscrivilo in modo più semplice!
14) Segnala ai tuoi clienti solo fonti di informazione autorevoli!
15) Racconta cosa fai con i tuoi clienti!
16) Racconta cose vere!
17) Svela al tuo pubblico come superare problemi ed insidie!
18) Collabora con gli altri
19) Prova ad essere così come sei!

Secondo te da cosa dipende la credibilità? Scrivimi in privato o su facebook per darmi il tuo parere.

Se ti è piaciuto questo articolo e se credi che possa essere utile anche a qualche tuo collega, amico, professionista o imprenditore, condividilo tramite il tuo social preferito. Grazie per l’ascolto!

Un abbraccio,

Domenico

The following two tabs change content below.

Domenico Bisceglia

Mi occupo di aiutare imprenditori che hanno un Blog a trovare nuovi clienti tramite una Strategia di Marketing Online.